spacer.png, 0 kB

Spazio pubblico e rigenerazione urbana del centro direzionale di Matera Stampa E-mail
Scritto da Damianos Damianakos   
mercoledì 05 luglio 2017
AutoreAgata Vaccaro
RelatoreProf. Paolo Ventura
Correlatore
UniversitàUniversità degli studi di Parma
Data di discussione2017-04-28
Anno Accademico2015/2016
LuogoMatera (MT)
Links


INTRODUZIONE [ESTRETTO]



Tema principale della mia tesi è la verifica di fattibilità di un intervento di rigenerazione urbanistica attraverso la progettazione di ipotetici scenari, da fornire alla città e al suo continuo crescere, per colmare quei vuoti urbani derivati da inesattezze progettuali: l'area che fortemente e stata, ed è ancora oggi, incompiuta a livello urbanistico e, quindi oggetto di discussione da parte dell'Amministrazione Comunale, è il Centro Direzionale di Matera e soprattutto Piazza della Visitazione. Si tratta di ricreare uno spazio pubblico che tutt`oggi non è presente, cercando di integrare la nuova espansione della città, ovvero il Centro Direzionale, con il resto dell’intera città. Sebbene l`intera piazza nella toponimia è costituita da due spazi distinti, Piazza della Visitazione e Piazza Matteotti, con una superficie territoriale di circa 40.000 mq, è dal punto di vista urbano uno spazio unico, fondamentale nella strutturazione della città per il ruolo che può svolgere nei sistemi di mobilità, spazi pubblici e di ecologia urbana, così come per il contributo che può portare ad una nuova immagine della città Capitale Europea della Cultura 2019. Ad oggi Piazza della Visitazione si presenta come uno spazio indefinito, utilizzato come parcheggio di auto e di autobus sia turistici che di linea, oltre ad ospitare la stazione di Matera Centrale della linea delle F.A.L. ed altre sporadiche attività temporanee. Risulta evidente che il primo impatto che il turista/visitatore ha con Matera non possa essere condizionato negativamente dalla caotica e indistinta conformazione che questo spazio urbano ha assunto nei decenni trascorsi.



Per la verifica di fattibilità dell’intervento di rigenerazione urbanistica, gli obiettivi specifici sono stati: 1. la valorizzazione e conservazione delle preesistenze di interesse storico attraverso una conoscenza critica approfondita della città ,della strumentazione urbanistica vigente e delle tecniche di pianificazione attuativa; 2. favorire una più omogenea distribuzione e connessione dei servizi e delle infrastrutture; 3. la progettazione di spazi verdi in modo da fornire un nuovo assetto sostenibile all'area sub-comunale mantenendone la coerenza con le previsioni del pia.no urbanistico vigente; 4. attenuazione dell'effetto barriera della ferrovia.



 



  
Tipologia tesiProgetto urbanistica
Download{fileUploaded}
Download
Foto
Copertina Tesi
Ultimo aggiornamento ( mercoledì 05 luglio 2017 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB

© 2020 Urbanistica, Paesaggio e Territorio
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB