spacer.png, 0 kB

Shushtar New Town Stampa E-mail
Scritto da Alessia Rubiani   
martedì 24 febbraio 2009
Autore schedaAlessia Rubiani
ToponimoŠurkutir
StatoIRAN, ISLAMIC REPUBLIC OF
Progettista(i)D.A.Z. Architects and Planners
Iniziativapubblica
CollocazioneIn continuita' di citta' esistente
SitoOndulato
IdrografiaSu grande fiume
TipologiaCitta' satellite
Abitanti30000 abitanti
Superficie1 ha
Densità abitativa
Data progetto1975
Data costruzione1976
Data completamento1985
Shushtar è un’antica città fortezza del Khuzestan, nel sud-ovest dell’Iran, sul fiume Karoun. Il fiume fu incanalato per formare un fossato intorno alla città, mentre i ponti e le principali porte di Shushtar furono costruite ad est, ovest e sud. I molti fiumi vicini rappresentarono i presupposti per l'estensione del settore agricolo e per la coltivazione della canna da zucchero, la coltura principale. Un sistema di canali sotterranei, chiamato “qanats”, che collegava il fiume ai serbatoi di case ed edifici, forniva l’acqua per l’uso domestico e per l’irrigazione e fungeva da deposito e rifornimento d’acqua nei periodi bellici. Questo complesso sistema di irrigazione però degenerò nel corso del XIX secolo, portando Shushtar al declino come importante centro agricolo fino al 1973. Nel 1973 l’industria agricola Karoun decise di costruire una città satellite al di là del fiume dandole il nome di Shushtar New Town. Lo scopo primario del nuovo insediamento urbano era dare dimora ai dipendenti di un vicino impianto di trasformazione di canne da zucchero; era inoltre intenzione stimolare interesse nella vecchia città e fornire nuovi alloggi per ospitare la crescita industriale in provincia. Shushtar New Town si trova a nord di Shushtar ed è collegata alla vecchia città tramite il ponte Shadravan che sormonta il fiume Shatit. La nuova città sorge quindi su un isola nel fiume Karoun, larga circa 2 km, lunga 8 km. Il progetto della nuova città è caratterizzato da un viale pedonale centrale che la attraversa da est a ovest. Esso è caratterizzato da giardini, piazze pavimentate, coperte e ombreggiate, portici, bazar, fontane. I quartieri sono progettati in modo da indirizzare e invitare la circolazione in direzione di questo viale pedonale. Le principali attività pubbliche come scuole, comunità di affari e bazar sono dislocate lungo la spina centrale in modo da conferirle ulteriore importanza. Le strade non sono state progettate per funzionare principalmente come un corridoio ma per generare e mantenere una vita propria. Le automobili sono state segregate all’esterno della vita della comunità e tutte le aree di parcheggio sono concentrate insieme in punti strategici al di fuori. Il disegno della Shushtar New Town segue il disegno dell’architettura tradizionale iraniana. Gli edifici sono molto vicini tra di loro, quasi ammassati in modo da articolarsi tra gli stretti vicoli. Caratteristiche sono le vie a fondo cieco che conferiscono privacy e identità ai vari blocchi di abitazioni. Si tratta di un’architettura introversa. La pianificazione dei percorsi è basata sulla libera espansione orizzontale. La circolazione in senso diagonale permette facili accessi e offre svariate prospettive pur preservando la scala umana. La formazione e composizione di cellule abitative genera spazi comuni di vicinato e rappresenta le varie micro culture. L’evoluzione delle cellule spaziali forma poi il complesso urbano. E’ da tenere in considerazione che il progetto originale è solo in parte costruito. Infatti in epoca post rivoluzionaria la città nuova è stata gravemente trascurata e parzialmente distrutta. Questo progetto è il vincitore del Premio per l’Architettura Agakhan.
Bibliografia
www.archnet.org www.wikipedia.org www.kamrandiba.com
Shushtar, Khuzestan, Iran
Planimetria
Vista del viale pedonale adiacente alle abitazioni
Vista dai tetti
Vista di un'unità abitativa
Piano generale della città nuova
Schema destinazioni principali d'uso
Schizzo: composizione delle cellule abitative
Schizzo: evoluzione della cellula; formazione del complesso urbano
Relazione tra città esistente e città satellite
Ultimo aggiornamento ( giovedì 06 marzo 2014 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB

© 2020 Urbanistica, Paesaggio e Territorio
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB