spacer.png, 0 kB

Olympia Park Stampa E-mail
Scritto da Silvia Stevanon   
venerdì 03 aprile 2009
Autore scheda
TipologiaParco
UbicazioneMonaco di Baviera, Germania
Anno di Realizzazione1972
ProgettistaArchitetto Günther Benisch & Partners.Le tensostrutture di copertura sono di Frei Otto
CommittenteCittà di Monaco di Baviera
Forma di incaricoConcorso Pubblico
Tempi di realizzazione3 anni (dal 1969 al 1971)
ProprietàCittà di Monaco di Baviera
Superficie300 ha
Rapporto tra superficie permeabile e superficie non permeabile60 %
AccessibilitàBuono
Stato delle opereBuono
Stato del patrimonio vegetaleBuono
Presenza dell'acquaIl lago, a sud degli impianti sportivi, con i percorsi lungo le sponde e le gradinate a prato che degradano verso l’acqua che vengono utilizzate come vere e proprie gradinate per le manifestazioni musicali e le rappresentazioni musicali che si susseguono durante la stagione estiva.
Servizi per gli utenti
Servizi tecnologici impiantisticiDisponibilità di energia elettrica, acqua sanitaria e gas utilizzati a servizio delle attrezzature sportive in funzione.
Attrezzature sportiveLo Stadio Olimpico, la palestra olimpica, la piscina, il palazzo del ghiaccio e la costruzione a rete in vetro acrilico del tetto di tutte le suddette strutture, rendono l’aspetto del complesso estremamente interessante.
Presenza di vincoli
Attenzioni ai disabilisi
Bibliografia
Piscine Olimpiche
Scalini nel verde
Stadio Olimpico: ampio ovale che offre posto a 78.000 spettatori, dove ebbero luogo le partite di calcio tedesche fino alla stagione 2004/2005, quando è stato sostituito dalla Allianz Arena. Ora si disputano gare di atletica leggera e grandi concerti pop.
Laghetto Olimpico: qui si trova il Theatron, un teatro all’aperto, che particolarmente in estate viene usato per numerose manifestazioni
Torre Olimpica: alta 290 metri, con piattaforma panoramica ( con buona visibilità si vede la catena alpina) e ristorante girevole, che entro un’ora permette all’ospite la vista aerea di tutta la città stando comodamente seduti a prendere un caffè.
Parco del Villaggio Olimpico: giocato sull’alternanza di grandi masse arboree, ampie superfici a prato e l’acqua. Le strutture sportive sono inserite in un’immensa area verde che le collega tra loro; il verde è di complemento al costruito e viceversa formando un insieme armonioso e ben organizzato.
Il Parco del Villaggio Olimpico: progettato in modo tale da avere una bassissima manutenzione e i contrasti e le armonie sono soprattutto giocate con la struttura e il portamento delle piante arboree piuttosto che dalle fioriture o dalle masse di vegetazione bassa. Il parco è un susseguirsi di sentieri, prati, gruppi di alberi, grandi masse arbustive, ampi scorci sull’acqua del lago o sulle strutture architettoniche
Palazzetto Olimpionico: concepito come sala multiuso, può accogliere fino a 140.000 persone; qui hanno luogo tra l’altro, la sei giorni di Monaco e diversi concerti.
Grattacielo della BMW: finito nel 1973; edificio architettonicamente eccezionale formato da quattro torri cilindriche intorno a un “pozzo” centrale; concepito dall’architetto Karl Schwanzer. Guscio di cemento argentato, senza finestre, costruito in contrasto con l’edificio amministrativo, ospita il Museo BMW “Zeithorizont”
Vista dalla Torre: sullo sfondo Allianz Arena
Il Centro Olimpico: copertura ondulata
Ultimo aggiornamento ( giovedì 06 marzo 2014 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB

© 2020 Urbanistica, Paesaggio e Territorio
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB