spacer.png, 0 kB

Sydney Olympic Park Stampa E-mail
Scritto da Matteo Piccoli   
venerdì 10 luglio 2009
Autore schedaMatteo Piccoli
Progettistaa
Anno di Progettazione
Anno di Realizzazione2000
PaeseAUSTRALIA
Committenza/Soggetti promotoriSydney Olympic Park Authority
Strumenti urbanistico
Dati quantitativi
Popolazione insediata3000 abitanti abitanti
Superficie territoriale (St)6400000 mq
Superficie o volume utile edificati (Su) mq o mc
Superficie fondiaria (Sf) mq
Superficie coperta residenziale (Scr) mq
Superficie delle strade mq
Superficie dei parcheggi pubblici mq
Superficie dei servizi pubblici25000 mq mq
Superficie del verde pubblico attrezzato4250000 mq
Numero alloggi1300 (reali o presunti)
Superficie delle attivita commerciali110000 mq mq
Superficie delle attivita direzionali mq
Superficie delle attivita ricettive24000 mq mq
Superficie delle attivita artigianali e industriali mq
Densità abitativa
Descrizione sintetica generale

Sydney Olympic Park è un sito di 640 ettari situato ad Homebush Bay, sobborgo ad ovest di Sydney in Australia. Fu costruito per i Giochi della XXVII Olimpiade e continua ad essere usato per eventi sportivi e culturali. Viene servito dalla linea ferroviaria Olympic Park e dalla stazione ferroviaria Olympic Park.
Il clan dei Wann-gal degli indigeni australiani abitava l'area prima dell'insediamento britannico. L'area fu chiamata "The Flats" da una spedizione esplorativa dopo l'arrivo della Prima Flotta nel 1788. Divenne parte della Newington Estate nel 1807, che fu acquistata da John Blaxland. Nel XIX secolo il governo acquistò alcune terre per una donna anziana.
A metà degli anni '80 un'area delimitata da Australia Avenue e quelle che sono ora Herb Elliott Avenue e Sarah Durack Ave fu promossa come un technology park chiamato Australia Centre. Comunque, a parte poche aziende ad alta tecnologia come AWA Microelectronics, BASF, Phillips e Sanyo, l'idea non ebbe seguito e l'Australian Technology Park è ora ad Eveleigh. Dieci anni dopo è divenuto sito olimpico.
Prima della sua trasformazione, una grossa parte dell'Olympic Park era una zona industriale abbandonata dopo più di un secolo di sfruttamento. Il sito era una volta sede di industrie per produzione di mattoni, mattatoi, deposito di armi, oltre ad essere una delle discariche di Sydney.
Con il completamento dei Giochi olimpici, il Sydney Olympic Park ha subito un significativo lavoro di sviluppo per supportarne la conversione in una struttura multifunzionale con alcune aziende che si sono ricollocate nell'area. In aggiunta il piano di lungo termine per l'area prevede che il luogo diventi una residenza per 16500 persone con altri 24000 lavoratori e studenti. Inoltre sono stati costruiti o sono in costruzione hotel di alcune delle più importanti catene alberghiere mondiali.

 

Bibliografia

 

- http://it.wikipedia.org/wiki/Sydney_Olympic_Park
- http://www.sydneyarchitecture.com/GALL/GALL-OLY.htm
- http://www.sydneyolympicpark.com.au/

 

Qualita' progettuale - componenti del progetto urbanistico
Urbanistica



Essendo un villaggio olimpico, ogni struttura olimpica svolge un ruolo di elemento polarizzante del quartiere in cui si dislocano spazi aperti quali piazze ed aree verdi il tutto armonicamente collegato da piste ciclabili e pedonali.


Edilizia



All’interno del Sydney Olympic Park vi sono:


Anz Stadium con una capacità di 110000 persone, (figura 6)


l’Acer Arena nel quale vengono svolti concerti, partite di basket e gare di ginnastica


Sydney Showground (figura 4) che in origine era lo stadio del baseball, ora è divenuto la casa del Sydney's Royal Easter Show


il Sydney Olympic Park Athletic Centre, (figura 1)


il Sydney Olympic Park Aquatic Centre in grado di ospitare 17500 persone,


il Sydney Olympic Park Tennis Centre,


il Sydney Olympic Park Hockey Centre, (figura 3)


il Sydney Olympic Park Archery Centre,


il Sydney Olympic Park State Sports Centre,


il Sydney Olympic Park Sports Halls, (figura 5).


Sono inoltre presenti strutture non olimpiche quali: il Sydney Olympic Park Golf Centre, il Sydney Olympic Park Mountain Bike, il Monster Skate Park, l’Armory Gallery e l’Armory Theatre.


Per quanto riguarda gli alloggiamenti, oltre all’ex villaggio olimpico, ora divenuto sobborgo di Newington, vi sono Novotel, Hotel Ibis e il Sydney Olympic Park Lodge.


Infrastrutture



Il villaggio olimpico è collegato alla città dalla linea ferroviaria, come dimostra la presenza al suo interno di una stazione ferroviaria.


Un ampio parco di 425 ettari è in grado di accogliere le infrastrutture per la mobilità dolce.



Ultimo aggiornamento ( giovedì 06 marzo 2014 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB

© 2020 Urbanistica, Paesaggio e Territorio
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB