spacer.png, 0 kB

Ottignies-Louvain-la-Neuve Stampa E-mail
Scritto da Marco Fosella   
giovedì 17 giugno 2010
Autore schedaMarco Fosella
ToponimoLouvain – la – Neuve
StatoBELGIUM
Progettista(i)Raymond Lemaire, Jean-Pierre Blondel, Pierre Laconte
Iniziativaprivata
CollocazioneIndipendente
SitoPianeggiante
IdrografiaIn riva al lago
TipologiaUniversitaria
Abitanti29251 abitanti
Superficie3200 ha
Densità abitativa
Data progetto1970
Data costruzione1969-01-20
Data completamento1975


Louvain-la-Neuve è una città pianificata nel comune di Ottignies - Louvain-la-Neuve, Belgio, situata a 30 km a sud est di Bruxelles, nella parte francofona del paese. La città è stata costruita, a partire dal 1968, per ospitare l'Université Catholique de Louvain, a seguito delle continue liti linguistiche che hanno avuto luogo in Belgio nel corso del 1960, e rivendicazioni fiamminghe di discriminazione presso l'Università Cattolica di Lovanio. La città in larga misura ancora vive seguendo i ritmi dell’ Università che è la sua ragion d'essere, infatti, a causa della grande popolazione studentesca che lascia la città durante il fine settimana e i giorni festivi, alterna periodi “vivi” e periodi “morti” . Tuttavia, con la recente costruzione del complesso commerciale dell'Esplanade, una grande Aula Magna, un auditorium, un grande cinema, la città sta cominciando a crescere oltre le sue radici accademiche.


Storia

Dopo molte discussioni, l'amministrazione dell'Università approvò l’apertura di un cantiere vicino alla città di Ottignies, nella parte francofona della provincia del Brabante. Per la realizzazione della città, l’Università comprò un’area di 9 chilometri quadrati di terreno agricolo, precedentemente coltivato a barbabietole. I primi piani di Louvain-la-Neuve furono fatti concepiti in fretta e il progetto urbanistico iniziò sotto la direzione di Raymond Lemaire, Jean-Pierre Blondel e Pierre Laconte; le prime costruzioni iniziarono il 20 gennaio 1969. I primi abitanti arrivarono nel 1972. In quel periodo c'erano solo circa 600 residenti permanenti della città, ai quali si aggiungevano, durante il giorno, alcuni studenti di Scienze Applicate, la Prima Facoltà dell’Università. Con il completamento di edifici universitari e il continuo sviluppo residenziale, la città conobbe una rapida crescita, con 10.477 abitanti registrati nel 1981. L'obiettivo finale era quello di arrivare a 30 000 abitanti, in aggiunta ai 15000 mila studenti che vivono in città durante l'anno accademico (la popolazione nel 2006 ha raggiunto i 29521 abitanti). La città è stata creata con l'unico scopo di ospitare l'Université de Louvain. In quanto tale tutti i motivi sono di proprietà dell'Università. Di conseguenza, l'Università era in grado di svolgere un ruolo importante nella concezione e nella pianificazione della città. L’Università decise che la città non sarebbe dovuta essere abitata solo da studenti, ma anche da comunità diverse, come accade in qualunque città classica. Inoltre, uno dei punti principali del disegno urbano di Louvain-la-Neuve è stato quello di rendere centrale il tema della persona, rispetto all’automobile. Il centro città è costruito su una gigantesca lastra di cemento, con tutto il traffico motorizzato sotterraneo. La maggior parte degli edifici sono costruiti sulla lastra (la Dalle) e la zona pedonale si sta espandendo anche lontano dal centro della città. La città è raccolta intorno a questo centro in quattro quartieri: Biéreau, Lauzelle, Hocaille e Bruyères. Un quinto distretto, Baraque, non previsto inizialmente dall'Università, ha ampliato la città sul lato nord; quest’ultimo si è distinto dal resto della città nella volontà dei suoi abitanti, i quali hanno preferito vivere al di fuori del quadro comune di architettura (piccole strade di ciottoli e pedonale) utilizzato nelle altre parti della città.


Louvain-La-Neuve Science Park

Creato nel 1971, il Louvain-la-Neuve Science Park è il primo del suo genere in Belgio ed è il più grande della Vallonia (la parte francofona del Belgio). Esso copre 2,31 chilometri quadrati che si estendono su tutta l'area del comune di Ottignies-Louvain-la-Neuve e del comune di Mont-Saint-Guibert (30 km da Bruxelles). Fin dall'inizio, gli obiettivi perseguiti dallo sviluppo di Louvain-la-Neuve Science Park sono stati di sviluppare la cooperazione tra industria e Université catholique de Louvain e di contribuire allo sviluppo economico regionale. Particolare enfasi viene posta sulla compatibilità ambientale, così come la qualità dei locali e dei loro dintorni. Le aree principali di attività sono: Scienze della vita, Chimica, Tecnologie dell'informazione e Ingegneria. Il Louvain-la-Neuve Science Park ospita attualmente oltre 130 imprese innovative e i loro 4500 dipendenti, 1 incubatore di imprese e 3 centri commerciali.

 

Bibliografia

 

- www.wikipedia.org
- www.olln.be
Piano urbanistico della città
Il cantiere de l'Esplanade
Quando Louvain sorgeva dalla terra
Quartiere des Bruyeres
Centro di Louvain-la-Neuve
Main Square
Place Montesquieu
Natural Science Library
Science Park di Louvain-la-Neuve
Ultimo aggiornamento ( giovedì 06 marzo 2014 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB

© 2020 Urbanistica, Paesaggio e Territorio
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB