spacer.png, 0 kB

Runcorn New Town Stampa E-mail
Scritto da valeria di pietra   
mercoledì 12 giugno 2013
Autore schedaValeria Di Pietra
ToponimoRuncorn
StatoUNITED KINGDOM
Progettista(i)Arthur Ling
Iniziativapubblica
CollocazioneIn continuita' di citta' esistente
SitoPianeggiante
IdrografiaSu grande fiume
TipologiaIndustriale
Abitanti68900 abitanti
Superficie7200 ha
Densità abitativa
Data progetto1964
Data costruzione1968
Data completamentoin espansione

Runcorn è una città industriale e portuale della contea del Cheshire,  situata alla confluenza dei fiumi Mersey e Weaver. Dista circa 14 km dal centro di Liverpool, 9 km dal centro di Warrington e 16 km dal centro di Chester. Il territorio della città è delimitato a Nord-Ovest dal Canale navigabile Manchester, a Sud dal Canale Weaver e dall’autostrada M56 e ad Est dalla linea ferroviaria Chester-Mancester.

   

Poche notizie si hanno riguardo l’insediamento del primo nucleo urbano. Il progetto della nuova città è stato realizzato da Arthur Ling, ed il Masterplan è stato presentato al pubblico nel gennaio 1966, ed approvato nel 1968. Il Piano aveva lo scopo di fungere da guida per la crescita della città, ma è sufficientemente flessibile per tener conto dell’evoluzione dello studio e delle idee col passare del tempo. Tra i suoi obiettivi principali vi è la creazione di una comunità integrata e di una città che presenti unità ed equilibrio tra tutti i suoi elementi. E 'stata una delle prime città nuove a prevedere un equilibrio tra il trasporto pubblico e quello privato. Ciò ha portato a rendere tutte le parti della città ben collegate e a creare comunità residenziali con un forte senso di identità e di appartenenza.       

La città è costituita essenzialmente da una serie di comunità residenziali che circondano un parco, collegate da una via di trasporto rapido e disposti in modo che la maggior parte delle persone può raggiungere tutti i servizi a piedi. La disposizione del sistema di trasporto pubblico e le strutture che sono state sviluppate per evitare l’utilizzo dell’automobile, hanno avuto un profondo impatto sulla posizione, le dimensioni e la densità delle aree residenziali. A causa dell'estensione della città, sono stati proposti centri locali per ogni area residenziale, in grado di assicurare la spesa di tutti i giorni e le esigenze sociali e comunitarie della popolazione. Studiando il rapporto tra strutture sociali e commerciali e popolazione, il Piano ha concluso che negozi, centri sociali, chiese e pub, posti in una posizione centrale, potevano essere facilmente raggiungibili a piedi da una comunità di circa 8000 persone. Le scuole secondarie e le cliniche possono servire invece due comunità di 16000 persone. Le comunità residenziali sono state ulteriormente suddivise in quattro unità di vicinato di 2000 abitanti. Al fine di accogliere 8000 abitanti che vivono a pochi passi dei centri locali, e senza compromettere gli elevati standard ambientali che il Piano prevedeva, è stata richiesta una densità media di 163 persone per ettaro. L’alta densità era necessaria per raggiungere gli obiettivi di popolazione fissati dal Masterplan e lasciare anche spazio sufficiente per lo sviluppo di alloggi per soddisfare l'espansione naturale successiva.

L’unità base dell’organizzazione di Runcorn è quindi costituita dall’unità di quartiere. I quartieri si riferiscono a un modello basato sull’unione di quattro superisolati da 2000 abitanti. Il tutto contenuto in un raggio di circa 5 minuti a piedi dal centro di quartiere, attraverso percorsi pedonali e ciclabili distinti da quelli veicolari. Il superisolato di 2000 abitanti è autosufficiente per quanto riguarda i livelli minimi dei servizi di base; con due superisolati si raggiunge un ulteriore livello di servizio e così via con quattro superisolati. L’unità di quartiere segue quindi un’organizzazione gerarchica.

Il territorio di Runcorn è vantaggioso per lo sviluppo su larga scala, si trova infatti in un punto di riferimento per le comunicazioni stradali e su una linea ferroviaria principale. La superficie totale coperta è di circa 7.750 ettari. Nel selezionare l'area l'obiettivo è stato quello di fornire una ragionevole possibilità al progettista di pianificare una città efficiente e al tempo stesso di intromettersi il meno possibile sul terreno dall’alto valore agricolo.

Per soddisfare le esigenze di consegne merci è stata proposta un’autostrada che circonda la città. Questa strada porta al centro della città e verso l'esterno alle principali aree industriali, oltre a fornire i collegamenti con le strade principali della regione.

La rete della viabilità è molto lontana dall’impianto reticolare della città ad isolati chiusi, non sono presenti lunghi tratti di via rettilinea. Questo disegno è ispirato alle città giardino, così come la scelta del tipo edilizio della casa unifamiliare.

Le strade di maggiore traffico sono lontane dalle aree residenziali e sono immerse in corridoi verdi. Mentre le zone industriali sono collocate in aree di contorno all’abitato.

La città è servita da linee di trasporto pubblico, su strade riservate al trasporto stesso, che collegano i vari centri di quartiere con il centro della città e con la stazione ferroviaria, con un sistema di fermate accessibili dalle abitazioni entro un raggio massimo di 450 m e con frequenze di transito dei mezzi di 5-7 minuti.

 

Il percorso dell’autobus comprende una pista esclusiva, a forma di otto, che serve le aree residenziali e industriali della città e attraversa il centro. Esso tenta di soddisfare i seguenti criteri: un servizio di porta a porta per tutte le attività, brevi tempi d’attesa, movimento continuo e senza interruzioni nel percorso grazie al diritto esclusivo di passaggio, immediatezza di spostamenti grazie alla concentrazione lineare che porta a un risparmio di tempo del 50% rispetto ai modelli tradizionali. C’è solo una sezione elevata del percorso, dove esso entra nel complesso commerciale del centro della città (Shopping city).

Runcorn ha dovuto affrontare un problema diverso dalle New Towns precedenti, il Piano ha dovuto prestare grande attenzione all’integrazione della popolazione esistente con la nuova. La pianificazione dei trasporti e il concetto di un equilibrio tra l'uso della vettura e il trasporto pubblico sono alla base del Masterplan e di tutta la struttura di Runcorn. Nel complesso la rete di comunicazione funziona molto bene ed è stata in gran parte realizzata come previsto. Tutti gli elementi sono ben integrati e l’attenzione per i mezzi pubblici e il pedone la distingue dalla maggior parte delle altre Città Nuove. Con la crescente preoccupazione per le questioni della sostenibilità, la modalità di trasporto di Arthur Ling raggiunge rilevanza ancora maggiore oggi rispetto a quando è stata concepita.

Bibliografia
- Montaldo Chiara, Socco Carlo, La strategia delle “zone 30”, Franco Angeli Editore, Milano, 2005. - Runcorn Development Corporation, Runcorn New Town -Urban Renewal, 1971. - www.rudi.net - www.runcornnewtown.weebly.com
Localizzazione
Runcorn oggi
Unità di quartiere
Masterplan
Il percorso dell'autobus
Ultimo aggiornamento ( giovedì 06 marzo 2014 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB

© 2020 Urbanistica, Paesaggio e Territorio
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB