spacer.png, 0 kB

Le previsioni di espansione residenziale per la città di Viadana 1986-2006. Una lettura critica Stampa E-mail
Scritto da Damianos Damianakos   
giovedì 06 ottobre 2016
AutoreLuca Rasoli
RelatoreProf. Michele Zazzi
Correlatore
UniversitàUniversità degli studi di Parma
Data di discussione2016-09-22
Anno Accademico2015/2016
LuogoViadana (MN)
Links


ABSTRACT



L’ambito di indagine della tesi riguarda il comune di Viadana, in provincia di Mantova. Nel lavoro svolto si propone di analizzare, attraverso uno studio conoscitivo e di ricerca archivistica, lo sviluppo storico e urbanistico nelle varie fasi storiche e la pianificazione delle aree di espansione nella pianificazione locale.



Partendo dall'inquadramento territoriale, si considerano il sistema infrastrutturale e quello socio-economico; la rielaborazione di questi dati, eseguita con QGis, permette di delineare per fasi storiche l’aumento del consumo di suolo, sottolineando l’espansione che si è avuta a partire dal secondo dopoguerra. La parte centrale è dedicata alla lettura degli strumenti: sono considerati i piani sovralocali; nello specifico il Piano Territoriale Paesistico Regionale, il Piano per l'Assetto Idrogeologico e il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale, continuando con l’analisi dei due strumenti di pianificazione esistenti a livello locale, ovvero il Piano Regolatore Generale del 1986 e il Piano di Governo del Territorio del 2006. Del P.R.G. e del P.G.T. sono considerati gli obiettivi e le strategie per il miglioramento della qualità insediativa. Nella terza ed ultima parte della tesi sono contenute le previsioni di espansione residenziale; sono presi in esame i singoli comparti in cui era prevista la funzione residenziale e, tramite la produzione di schede di analisi, sono comparate allo stato di fatto.



Per ciascun area è stata elaborata una scheda sintetica di analisi per indicare lo stato di attuazione delle previsioni del P.R.G.; con il presente strumento di confronto si vuole verificare l’attuazione delle direttive del Piano mettendo in evidenza lo stato di avanzamento per il raggiungimento degli obiettivi e valutandone il livello di completamento. L'azione di analisi è finalizzata a: verificare lo stato di attuazione delle indicazioni e delle azioni del piano; valutare il grado di raggiungimento degli obiettivi del piano; determinare la superficie destinata ai servizi. Mettendo a confronto la potenzialità edificatoria espressa nel Piano e il volume edificato emerge che in tutte le aree è stato edificato in misura inferiore rispetto alla potenzialità edificatoria nella strumentazione; inoltre è stata destinata agli standard minore superficie di quella che era in previsione.



Sin dalle prime ricerche di materiale che sono state effettuate reperendo la cartografia storica in Archivio di Stato ei piani urbanistici comunali, ci si era posto come obiettivo un’analisi comparativa delle previsioni di espansione della città contenute nei piani e dello stato di fatto. L’intenzione di focalizzare la ricerca su gli ultimi due strumenti urbanistici, il P.R.G. del 1986 e il P.G.T. del 2006, è stata determinata da diverse condizioni: la difficile reperibilità di strumenti urbanistici esecutivi antecedenti all’approvazione del primo P.R.G.; la possibilità di confrontare la metodologia di approccio all’espansione residenziale che i due piani urbanistici comunali, appartenenti ad epoche differenti, hanno sviluppato. La tesi offre un primo contributo alla costruzione di un quadro esauriente su questi aspetti per l’intero sistema insediativo del Comune di Viadana, dando particolare attenzione ai comparti residenziali di nuova costruzione.



 




Tipologia tesiPianificazione urbanistica
Download{fileUploaded}
Download
Foto
Copertina Tesi
Ultimo aggiornamento ( giovedì 06 ottobre 2016 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB

© 2020 Urbanistica, Paesaggio e Territorio
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB