spacer.png, 0 kB

Ravenna, darsena di cittą Stampa E-mail
Scritto da devid   
domenica 20 luglio 2008
Autore schedadevid
Progettista/
Anno di Progettazione1993/1996
Anno di Realizzazionein realizzazione
PaeseITALY
Committenza/Soggetti promotoricomune di ravenna
Strumenti urbanisticoprg 94 e pru 96
Dati quantitativi
Popolazione insediata abitanti
Superficie territoriale (St) mq
Superficie o volume utile edificati (Su)30.000 mq o mc
Superficie fondiaria (Sf)1360000 mq
Superficie coperta residenziale (Scr) mq
Superficie delle strade mq
Superficie dei parcheggi pubblici mq
Superficie dei servizi pubblici mq
Superficie del verde pubblico attrezzato33000 mq
Numero alloggi (reali o presunti)
Superficie delle attivita commerciali mq
Superficie delle attivita direzionali mq
Superficie delle attivita ricettive mq
Superficie delle attivita artigianali e industriali mq
Densità abitativa
Descrizione sintetica generale

Di carattere portuale-industriale, il quartiere risale nella sua formazione alla fine del secolo scorso. Oggi è interessato da profondi processi di dismissione, indotti da una mutata geografia della funzionalità e della produttività portuale. Il progetto di recupero ad usi urbani del grande comparto di città, esteso per circa 136 ha, e inserito nel tessuto della città storica, si affianca e si integra ad altri due essenziali momenti strategici del nuovo P.R.G., rappresentati da un lato dal riassetto organico delle linee merci e dei supporti logistici del sistema ferroviario, in ambito portuale, dall’altro dal disegno di una cintura verde, un grande parco urbano lineare continuo destinato a ridefinire i confini della città in tutte le sue attuali fasce periferiche. I tre progetti, quindi, non solo risultano integrati e coordinati nel disegno del nuovo assetto urbano ma anche strettamente correlati nei momenti attuativi. In particola va segnalata la manovra mirata del Comune di acquisire delle aree della cintura verde, grazie all’applicazione delle tecniche di plafond, che permette di trasferire ed ospitare in Darsena le capacità edificatorie teoriche previste sui suoli della stessa cintura.
Il recupero della Darsena di città è stato attivato, subito dopo l’adozione del PRG, utilizzando lo strumento recentissimo del Programma di Riqualificazione Urbana il quale ha visto una larga adesione dei privati ( nel breve e medio termine circa il 70% degli interventi). I proprietari della Darsena, attraverso specifici atti d’obbligo, si sono già impegnati in sede di PRU ad ospitare le quote di capacità edificatoria previste ed espresse dal plafond sulle arre di cintura, corrispondenti a circa 33 ha di aree verdi, così come si sono impegnati ad ospitare, a prezzi poco più che simbolici, le previste quote di edilizia sperimentale residenziale pubblica per un ammontare di circa 30.000 mq di slu.
L’investimento pubblico, invece, pur assai consistente, non supera la soglia del 20% dell’investimento complessivo.
Nel progetto sono inserite operazioni di grande valore per la città, come la realizzazione del Parco Teodorico ( un grande giardino storico-archeologico di 10 ha inglobato nell’intorno del Mausoleo), come la bonifica del Canale Candiano, come il recupero per usi universitari di importanti contenitori industriali storici e infine come il recupero ad usi urbani delle banchine, da assegnare in concessione al Comune.
Significativo appare anche l’intervento per il riassetto “leggero” della Stazione ferroviaria con un nuovo affacciamento diretto ad est, sulla Darsena. Non va ignorato infine il grande tema progettuale di un quartiere urbano affacciato su un ampio specchio d’acqua trasformato nel suo uso da ambiente produttivo in fattore strategico di qualità urbana.

Bibliografia
Giovanni Crocioni, Edilizia popolare, 249.
http://www.comune.ra.it/pagine/index.php?t=urbanistica&ref=169&id=4
http://www.zucchiarchitetti.com/zucchiarchitetti/progetti/edresidenziali/ravenna/schedatesto.html
Qualita' progettuale - componenti del progetto urbanistico
Urbanistica

Il programma di Riqualificazione Urbana è uno dei progetti strategici del PRG 93 e prevede la trasformazione di detto Comparto da zona portuale a quartiere urbano. Esso è articolato in 32 sub-comparti privati soggetti a ristrutturazione urbanistica ed è integrato da 5 sub-progetti (Parco Teodorico, Bonifica Canale, Recupero Archeologia Industriale, Arredo Urbano Quartiere PEEP, Riassetto Stazione ferroviaria).

Edilizia

Gli edifici residenziali rispondono e si pongono in relazione con due scale diverse, ragionado sull’evoluzione dei modi di abitare e del loro rapporto con l acqua. Alla base delle scelte fondamentali del progetto vi è la grande occasione urbana della costruzione di un nuovo parco urbano e di un waterfront pubblico lungo la Darsena. La disposizione dei volumi, che seguono l’impostazione del nuovo disegno urbano, risponde alle viste lunghe sulla città e sul mare e al contempo costruisce uno spazio a corte aperto verso il nuovo parco. La matrice a isolato che ha da sempre caratterizzato la riforma urbana della Darsena è inflessa da accenti volumetrici che rispondono al migliore orientamento solare e alla dimensione degli spazi che fronteggiano.

Infrastrutture

Dopo il P.R.G. 1973, il Piano della tutela e dell'equilibrio ha posto un freno all'espansione della città ed ha indicato la scelta strategica del porto commerciale; dopo il P.R.G. 1983, il Piano della qualità e delle occasioni, ha individuato il sistema dei luoghi centrali e dei parchi territoriali. I temi del P.R.G. 93 possono essere così sintetizzati: potenziamento-razionalizzazione della dotazione infrastrutturale, limitazione dell'espansione urbana, attuabilità delle previsioni. Al P.R.G. 93, sottende uno studio della rete infrastrutturale, che ha coinvolto costruttivamente FS S.p.a. ed ha determinato uno scenario strategico che mette in diretta relazione il porto con le reti ferroviarie principali ed alleggerisce il coinvolgimento della stazione di Ravenna nelle relazioni ferroviarie commerciali. Dal punto di vista della viabilità stradale viene confermata la necessità di chiusura dell'anello di circonvallazione urbana con la connessione diretta delle SS. 67 e 309, posizionando l'attraversamento del porto canale in zona a minor fondale.

Ultimo aggiornamento ( giovedģ 15 dicembre 2011 )
 
< Prec.   Pros. >
spacer.png, 0 kB

© 2020 Urbanistica, Paesaggio e Territorio
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.
spacer.png, 0 kB
spacer.png, 0 kB